WOM: il passaparola è più efficace dell’advertising

  • 19/03/2018
1024 682 admin

WOM: gli utenti che parlano di un Brand sono più efficaci dell’advertising

Esiste una relazione tra i contenuti personali che condividiamo sui social e i comportamenti di acquisto? La risposta è sì.

Un quarto delle decisioni d’acquisto sono influenzate dai contenuti ospitati sui social network.

Secondo un’analisi di Sprout Social, il 79% delle persone sceglie i social per condividere momenti della propria vita con amici e parenti. Il perché della scelta è presto detto: la facilità e la rapidità con cui è possibile farlo.

Questo dato sostiene dunque l’efficacia delle strategie di WOM (Word of Mouth) Marketing che si basano sul passaparola, ovvero l’umano bisogno di condividere informazioni con chi ci circonda.

Dov’è che i consumatori cercano ispirazione per i propri acquisti? Facebook continua a farla da padrone, seguito da Pinterest e Youtube.

Ci sono occasioni in cui i consumatori sono più propensi a condividere le proprie esperienze legate a un brand: durante le vacanze, i viaggi e il tempo in famiglia.

Endorsement di questo tipo però sono sempre più rari e preziosi, tanto che nelle strategie di marketing è fondamentale prevedere delle meccaniche di reclutamento di ambassador, che stimolino gli utenti a condividere le proprie esperienze di consumo.

 

Un’ultima domanda: perché gli utenti condividono momenti di vita quotidiana sui social? Informare il proprio network e condividere informazioni utili sono tra le motivazioni sul podio. Infatti la menzione al brand serve a raccomandarlo verso la propria rete di contatti.

Quindi riassumendo:
Ciò che i nostri contatti vivono e condividono su Facebook influenza le nostre scelte di acquisto.

Questo rende il WOM Marketing un’efficace strategia che è bene inserire nei piani di crescita di un brand. Come? Con Worldz.

Worldz è un e-commerce booster che trasforma i clienti in ambassador, concedendo sconti personalizzati in base alla popolarità di un utente in cambio della condivisione dell’esperienza di acquisto su Facebook.
Ti abbiamo incuriosito? Scopri di più QUI.